Nome
Cognome
Telefono
Email
Prenota la tua visita di controllo
Prenota qui
la tua visita
GRATUITA

Perchè gli impianti

Alcuni buoni motivi per essere riabilitati con impianti

Una riabilitazione implantare offre molti vantaggi rispetto ad una con protesi fissa tradizionale o ad una con protesi rimovibile.

Se si perde un dente per piorrea (malattia parodontale), il dentista, in particolare l’implantologo, ha davanti a sé 3 opzioni: la prima, la più antica, prevede di posizionare dove manca il dente perso per piorrea o per carie una apparecchio rimovibile che si incastra nello spazio vuoto e si aggancia in vari modi agli altri denti; la seconda, molto usata fino a poco tempo fa, consiste nella fabbricazione di un ponte fisso che il dentista cementa sui denti adiacenti a quello mancante dopo averli limati.

Entrambe queste soluzioni hanno degli enormi svantaggi : la prima perchè mette il paziente in una situazione di disagio continuo, sia quando mangia che quando parla; la seconda pur offrendo delle caratteristiche accettabili sotto il profilo funzionale ed estetico, costringe il dentista a  sacrificare il tessuto dentale sano degli elementi adiacenti, limandoli.

L’implantologia ha avuto l’enorme pregio di consentire di sostituire uno o più denti mancanti persi per piorrea o per effetto di altre patologie dentarie, con una decisiva ottimizzazione del risultato estetico e funzionale senza danneggiare gli altri denti.

La vera missione di un implantologo, oggi, a Roma come in qualsiasi altra città, è quella di “ricreare un dente” senza che nessuno se ne accorga e fare in modo quindi che il dentista dia al sorriso dei suoi pazienti una seconda possibilità.

Dal punto di vista soggettivo i miei pazienti affermano di non sentire la radice artificiale, proprio come succede per i propri denti, con una integrazione perfetta del nuovo dente fino ad un punto in cui dimenticano di averlo.

Alcuni detrattori dell’implantologia criticano questa soluzione perchè la definiscono costosa, non tenendo conto del fatto che ha una durata notevolmente maggiore della protesi tradizionale e che difficilmente richiede al dentista di intervenire successivamente sui denti adiacenti a quello perso come accade per la protesi tradizionale.

L’investimento iniziale, quindi, è ampiamente ripagato.

 

Share