I casi clinici - www.implantologia-roma.org
Nome
Cognome
Telefono
Email
Prenota la tua visita di controllo
Prenota qui
la tua visita
GRATUITA

I casi clinici

Grazie alle migliori e più moderne tecniche implantologiche, è possibile ridonare il sorriso anche nei casi più difficili.

Se prenota on-line la sua visita gratuita per lei uno sconto del 10% su qualsiasi intervento a cui, senza impegno, deciderà di sottoporsi.

La cura della piorrea e la sostituzione dei denti persi non sono più un problema. Tutti i casi documentati di seguito sono stati eseguiti dal Dott. Marco Rossi.

CASO 1

In queste immagini si vede una riabilitazione implanto-protesica complessa in cui, dopo trattamento ortodontico, sono stati inseriti due impianti a livello degli incisivi laterali superiori e uno a livello del premolare superiore di sinistra con successiva protesizzazione.

Dott.Marco Rossi, implantologo Roma


CASO 2

In queste immmagini si assiste al passaggio da una condizione in cui gli incisivi superiori sono distrutti dalla carie, alterando fortemente l’estetica del sorriso, a una condizione in cui dopo aver collocato due impianti l’estetica è riabilitata con una protesi fissa molto ben mimetizzata.

Dott.Marco Rossi, implantologo Roma


CASO 3

 

Dott.Marco Rossi, implantologo Roma


CASO 4

In questa immagine si nota la mancanza di un incisivo centrale che condiziona il sorriso del paziente.Nelle due immagini successive si vede l’impianto posizionato dall’implantologo, sia in radiografia che in bocca con la relativa protesi immediata. La particolarità di questo caso consisteva nel posizionamento immediato della protesi subito dopo aver inserito l’impianto.

Dott.Marco Rossi, implantologo Roma


CASO 5

Nella prima immagine si vede la ricostruzione in amalgama eseguita dal dentista, a livello della radice del dente; per effetto della malattia parodontale (piorrea) questo dente è andato perduto, come si vede nella seconda e terza immagine; nella terza foto e nella radiografia si vede come il dente sia stato sostituito da una protesi su impianto.

Dott.Marco Rossi, implantologo Roma


CASO 6

In questo caso si vede la sostituzione dei denti naturali della paziente, colpiti da piorrea (parodontite), con una protesi fissa sorretta da impianti. Si tratta di una tecnica denominata “All on four” che prevede il posizionamento di una protesi che sostituisce i denti di un’arcata completa dopo aver  posizionato 4 impianti con una inclinazione particolare.

Dott.Marco Rossi, implantologo Roma


CASO 7

In questa immagine si nota l’assenza del primo molare e la sua sostituzione con una implanto-protesi. Per mancanza di osso è stato necessario procedere con un “sinus lift”, rialzo di seno, che ha consentito di inserire l’impianto della lunghezza giusta.

Dott.Marco Rossi, implantologo Roma


CASO 8

In questa sequenza di immagini si apprezzano le fasi operative della procedura di Rialzo di Seno; dopo aver praticato un’apertura nella parete anteriore del seno mascellare, si disloca verso l’alto la membrana del seno e si riempie parzialmente lo spazio creato con del materiale da innesto.Si procede poi all’inserimento degli impianti che vengono ricoperti con ulteriore materiale da innesto, sostituto osseo, e con una membrana molto ben visibile nell’immagine. Le due radiografie evidenziano la zona interessata dall’intervento prima e dopo l’inserimento degli impianti.

Dott.Marco Rossi, implantologo Roma


CASO 9

In queste immagini si vede il primo molare con una grave lesione parodontale; in seguito alla sua perdita per effetto della parodontite (piorrea), la quantità di osso residuo non era sufficiente al posizionamento di un impianto senza che prima si procedesse ad un “rialzo di seno”.Nella seconda immagine si vede la finestra aperta nella parete anteriore del seno per elevare la membrana sinusale e nella terza immagine si vede l’impianto posizionato e circondato da osso.

Dott.Marco Rossi, implantologo Roma


Share