Estetica implantare - www.implantologia-roma.org
Nome
Cognome
Telefono
Email
Prenota la tua visita di controllo
Prenota qui
la tua visita
GRATUITA

Estetica implantare

Cosa significa oggi riabilitare l’estetica con gli impianti

Quando si pensa alla sostituzione di un dente spesso ci si sofferma solo sul fatto che il dente riappare in bocca come per miracolo con un intervento implantare ma in realtà, perchè l’intervento possa dirsi ben riuscito,l’implantologo deve anche far si che  l’implantoprotesi sia mimetizzata tra gli altri denti.

Estetica in bocca, infatti, significa armonia, omogeneità e per quanto possibile, simmetria e questo un dentista-implantologo deve tenerlo sempre presente.

Cosa rende un sorriso bello da vedere? La proporzione; proporzione tra dente e dente e  tra dente e gengiva.

Questo implica per l’implantologo la conoscenza dei corretti parametri anatomici e il rispetto dei tessuti parodontali, cioè  osso e gengiva che circondano il dente.

In questo senso viene da dire che un buon implantologo deve essere prima un buon parodontologo.

L’impianto dentale, l’implantoprotesi, sono belle e indistinguibili dai denti naturali quando sono delle stesse dimensioni dei denti analoghi controlaterali, quando hanno un bordo gengivale sano e delle papille interdentali ben rappresentate.

Questo è possibile solo attraverso una giusta valutazione del caso e se si tiene conto dell’importanza dei vari fattori già dal momento dell’estrazione.

Certamente l’implantologia risponde all’esigenza di rimpiazzare un dente perduto, ma perchè si ottenga anche una buona estetica finale è necessario avere una condizione di salute in partenza, quindi trattare la malattia parodontale quando è presente o estrarre dei denti compromessi senza ritardi che possano compromettere la cornice in cui gli impianti vanno inseriti.

In quest’ottica rientrano tutti quegli interventi di gestione dei tessuti, di rigenerazione ossea guidata e di riposizionamento della gengiva che l’implantologo mette in atto prima, durante e dopo l’inserimento della vite in titanio.

In alcuni casi potrebbe rendersi utile un trattamento ortodontico preliminare che dia alla  protesi e ai denti naturali gli spazi e le posizioni necessarie per un sorriso armonico ed estetico.

 

Articolo a cura del Dott.Marco Rossi, implantologo Roma

 

Share